Pescare nel Lago di Montedoglio in Toscana e nel fiume Tevere: pesca mosca no-kill in Valtiberina Toscana

Pescare nel Lago di Montedoglio in Toscana e nel fiume Tevere: pesca mosca no-kill in Valtiberina Toscana

L’alta Valtiberina, oltre a costituire un paradiso per amanti del trekking, della mountain bike e delle escursioni a cavallo, è un luogo ideale anche per gli appassionati di pesca.

Consigliamo a tutti gli appassionati di pesca no-kill di visitare i siti web www.fcatu.com e www.pescaumbrianokill.com . 

Claudio Bedini è un punto di riferimento per chiunque abbia necessità di informazioni circa la pesca e il territorio dell’Alta Valle del Tevere, il suo numero di telefono è 338-2686848.

 

Pesca Tevere (22)

Si può pescare con metodo tradizionale o praticare la pesca a mosca, sulle acque dell’invaso della diga di Montedoglio (12 Km), oppure sui torrenti che affluiscono nel Tevere.
Si pesca nelle acque del Singerna (Comune di Caprese Michelangelo), in quelle della Sovara (Anghiari), in quelle del Marecchia (Badia Tedalda) oppure presso alcuni laghi artificiali presenti sul territorio.

Per gli amanti della pesca “no –kill” e “catch and release”  la Valtiberina offre due zone vocate a questo tipo di sport. La prima è l’area Tail Water (acqua di coda), sul fiume Tevere (8 Km), a valle della diga di Montedoglio, tra i comuni di Anghiari, Sansepolcro e Badia Tedalda. Il tratto di fiume disponibile va dalla zona “La Chiusa” al “Ponte Vecchio”. Questa area è stata attivata nel 2003 in seguito alla costruzione della diga. Essa infatti ha provocato un notevole cambiamento delle condizioni termiche delle acque, che sul fondo si aggirano sui 6°C, per poi stabilizzarsi attorno ai 12-15°C, nel tratto fino a Sansepolcro. Tali condizioni sono quasi “alpine” e hanno permesso così lo sviluppo di trote e temoli.

La seconda area “no–kill” cade invece sul torrente Presale, che lambisce, alla sua destra, Badia Tedalda. Questa zona è attiva dal 1998 e si sviluppa per una lunghezza di circa 5 km e mezzo. La tratta presenta zone in cui il torrente scorre veloce sui ciottoli, e altre in cui si allarga, e rallenta il suo cammino. Su questa tratta vi è anche una suggestiva cascata naturale: la cascata del torrente Presalino. Si può pescare anche nel torrente, in acque tipicamente montane e cristalline, che scorrono all’interno della Riserva Naturale dell’Alpe della Luna.

 

Invia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *