1-2 Ottobre: Antiquariato e Sagra della Ciaccia fritta

Inviato da il 17 settembre 2016 in Eventi al Sasso, Eventi nel territorio, Turismo in Valtiberina, Tutte le news

1-2 Ottobre: Antiquariato e Sagra della Ciaccia fritta

AREZZO : La Fiera Antiquaria di Ottobre

Dopo la trasferta al Prato dell’edizione di Settembre, torna nella sua tradizionale location la Fiera Antiquaria di sabato 1 e domenica 2 Ottobre, in Piazza Grande e per le vie del centro storico di Arezzo, con i suoi numerosi espositori e alcune novità.
La prima edizione autunnale del 2016 sarà infatti ricca di eventi collaterali, che arricchiranno i tour della città sia per i turisti che per i residenti.

All’interno dei locali del punto informazioni della Fiera Antiquaria, sotto le Logge Vasari di Piazza Grande, sarà allestita una mostra sulla scrittura a cura del Museo dei Mezzi di Comunicazione del Prof. Casi, dal titolo “STORIA della SCRITTURA – dai Geroglifici alle Stampanti Elettroniche”, che catturerà l’attenzione dei visitatori facendo fare loro un affascinante viaggio nel tempo. Saranno esposti modelli di alfabeti e calendari egizi scritti su papiro, rotoli di carta con antiche preghiere tibetane, copia delle “TABULE CORTONENSIS” del VII° secolo A.C., forniteci dal Museo MAEC  di Cortona, ed altro ancora. Dalle lapidi romane scolpite, passiamo ad una grande PERGAMENA datata 1390 , che è stata oggetto di donazione al Museo da parte di un espositore della Fiera Antiquaria di Arezzo nell’anno 2014, ed è la prima volta che viene esposta al pubblico.

Sempre sotto le Logge Vasari, dentro alla sede del Foto Club “La Chimera”, sarà possibile visitare la mostra “Arezzo… Un tempo”, un’affascinante esposizione di 60 fotografie storiche ed inedite della città, tutte scattate tra la fine del 1800 e il 1950. La mostra sarà visitabile dal 25 settembre fino a domenica 2 ottobre.
Proprio domenica 25 settembre, avrà luogo l’edizione autunnale della Mostra Mercato di attrezzature fotografiche d’epoca: la 62° edizione di FOTOANTIQUARIA.
Questo tradizionale appuntamento con la fotografia vecchia e nuova, comprese le attrezzature digitali, accoglierà tutti gli appassionati del settore dalle 9 alle 19 di domenica.

In via Bicchieraia, ormai diventata “via degli antichi mestieri”, si rinnova l’appuntamento  con l’associazione culturale “La Staffetta”, grazie alla quale saranno presenti in entrambi i giorni tre diversi artigiani restauratori, che allestiranno una vera e propria bottega a cielo aperto.
La dott.ssa Laura Folli si occuperà dello spazio dedicato al telaio manuale: in collaborazione con il Liceo Artistico, verrà portato 1 dei telai ad 8 licci, appena finiti di restaurare dall’ associazione, ai fini di rimettere in funzione questi macchinari ormai in disuso ma che hanno ancora molto da offrire.
Laura Ghezzi replicherà con la creazione della cartapesta: la magia di questa antica Arte stimola la fantasia, la sensibilità e la manualità di grandi e piccoli.
Luca Nistri e Massimo Zatini si dedicheranno all’intaglio del legno, con l’ausilio di sgorbie e coltello trasformeranno un semplice pezzo di legno in un fiore, una cornice, un elemento decorativo.
I visitatori saranno invitati a provare con mano tutte queste antiche tecniche.

Novità social di questo weekend di Fiera, sarà il raduno degli Instagramers Arezzo, che dal 30 settembre al 2 ottobre saranno presenti in città con oltre 150 soci, per l’assemblea nazionale dell’associazione. Gli appassionati e professionisti dell’applicazione Instagram che parteciperanno a questo ritrovo aretino, andranno alla scoperta della Fiera Antiquaria, che avrà una particolarità per questa edizione: alcuni espositori avranno un oggetto “Igers” che sarà ben riconoscibile.
Chiunque deciderà di fotografare e postare su Instagram questo oggetto, potrà partecipare al concorso che sarà presentato durante questa tre giorni social.
Dopo la Fiera, tutte le foto scattate dagli utenti, legate da un particolare tag, saranno selezionate e catalogate da una giuria; le foto vincitrici saranno condivise sui canali degli instagramers e parallelamente verrà fatta una selezione di foto che andranno a comporre una mostra fotografica.
I vincitori di ogni categoria saranno invitati all’edizione di dicembre della Fiera, dove saranno ospiti per due giorni; per l’occasione riceveranno un premio e avranno l’onore di inaugurare la mostra fotografica.

Vi aspettiamo ad Arezzo!

FIGHILLE – 3 KM da Agriturismo Il Sasso : SAGRA DELLA CIACCIA FRITTA

Musica, spettacoli, gastronomia e tanto divertimento fanno da contorno a questa 46ª edizione della Sagra della Ciaccia Fritta organizzata dalla Pro Loco di Fighille.La Sagra della della Ciaccia Fritta nasce a Fighille nel 1970 e da allora si è svolta ogni anno la prima domenica di ottobre in concomitanza con le celebrazioni della festa del patrono della Parrocchia di San Michele Arcangelo. L’area della festa è infatti attigua, da sempre, alla Chiesa Parrocchiale posta nella parte alta e piu’ antica del paese.
La Sagra fu dedicata, fin dalla prima edizione, alla ciaccia fritta, prodotto semplice e tipico delle antiche famiglie contadine del posto, il cui impasto è realizzato con acqua, sale e farina e viene poi cotto per pochi minuti in olio bollente.Nel tempo, la sagra si è arricchita di numerosi eventi culturali e sportivi che hanno oggi rinonanza nazionale, basti citare ad esempio il Premio Nazionale di Pittura (che nel 2016 giunge alla sua 35° edizione) manifestazione leader a livello nazionale che chiama a raccolta ogni anno artisti provenienti da ogni parte d’Italia.Tutti i proventi della manifestazione vengono da sempre utilizzati dalla Pro Loco per la promozione culturale e sociale del paese, per lo sviluppo del “Piccolomuseo” (pinacoteca pubblica creata grazie al Premio Nazionale di Pittura ed avente sede nella ex Dogana Pontificia a Fighille) e per lo sviluppo della stessa Sagra.
CIACCIA FRITTA SALATA
CIACCIA FRITTA DOLCE
CIACCIA FRITTA CON CIOCCOLATA
CIACCIA FRITTA FARCITA CON PROSCIUTTO
CIACCIA FRITTA FARCITA CON SALAME
CIACCIA FRITTA FARCITA CON SALSICCIA
CIACCIA AL FORNO VUOTA
CIACCIA AL FORNO FARCITA
VINO LOCALE
N. B.: I prodotti utilizzati saranno a Km zero tutti provenienti dal territorio locale.
La farina è prodotta da molini della Valtiberina, i salumi sono prodotti dal Salumificio Valtiberino che ha sede proprio a Fighille. I vini sono della cantina di Pistrino.